Sembra facile preparare la valigia prima di una partenza, ma non è proprio così. Bisogna cercare di far stare tutto l’occorrente in poco spazio e in base alla meta prefissata farci stare i cambi e gli eventuali oggetti necessari.

Il contenuto della valigia dipende molto dal tipo di viaggio che si affronta, se di pochi o tanti giorni, se al mare, in montagna o in città, se la destinazione è solo una capitale o un tour, oppure se si parte in estate o in inverno.

valigia piena

Preparare la lista e scegliere il tipo di bagaglio

La prima cosa che vi suggerisco di fare è la lista con le cose necessarie per il viaggio. Io comincio a scriverla qualche giorno prima e man mano che mi vengono in mente aggiungo le cose da portare via, in questo modo sono sicura di non dimenticare nulla.

Sicuramente la mia valigia non è perfetta, anzi esistono sicuramente un sacco di modi per prepararla. Oggi vi spiego come preparo la mia dandovi dei consigli che spero vi possano essere utili e spiegandovi come sistemare gli oggetti in maniera tattica all’interno di essa.

Cosa mettere nel bagaglio a mano

Iniziamo dal bagaglio a mano (borsa o zaino) dove non possono mancare i beni di prima necessità quindi soldi, cellulare, documenti personali e quelli che servono per il viaggio (mail di prenotazione, biglietti aereo o del treno, etc.), un paio di occhiali da sole e un cappellino. Io di solito ci metto anche la guida o mappa turistica se voglio leggere durante il viaggio ma soprattutto per evitare che si stropicci in valigia, aggiungo inoltre dei fogli bianchi per appunti e una penna (rigorosamente blu perchè odio scrivere in nero 🙂 chissà poi perchè).

Cosa mettere in valigia e come organizzarla

Passiamo ora alla valigia vera e propria. Si parte mettendo sul fondo della valigia le scarpe ben incartate per non sporcare gli abiti, le metto in fondo per evitare di schiacciare i vestiti e gli oggetti più leggeri. Consiglio di aggiungere anche un paio di ciabatte da utilizzare in camera d’hotel per comodità.
Lo step successivo è sistemare i vestiti di ricambio (ovviamente la quantità dipende da quanti giorni trascorrerete fuori casa): canotte, t-shirt, pantaloni, pigiama. Gli indumenti più piccoli come le calze e l’intimo si possono incastrare nelle fessure rimaste tra un vestito e l’altro, per non sprecare neanche un centimetro di spazio libero.

Consiglio di sistemare nelle tasche della valigia gli oggetti per l’igiene quotidiana come: docciashampoo, deodorante, spazzola per capelli, salviette struccanti, spazzolino e dentifricio, una piccola saponetta incartata (avete presente quelle che si prendono negli hotel?). Per i piccoli oggetti invece come pinzette, forbicine, mollette, pinze per capelli, trucchi vi consiglio di utilizzare delle trousse in modo che tutto rimanga ordinato e non si perdano in giro per la valigia.
Utilizzo poi una busta per mettere i medicinali essenziali e la incastro sotto i vestiti.
Una cosa che faccio sempre prima di sistemare i liquidi in valigia è bloccargli il tappo con un pezzo di scotch, onde evitare di trovarsi il bagnoschiuma dappertutto in valigia 🙂

Prima di chiuderla aggiungo, nei buchi che si formano tra i vestiti e le scarpe, anche i caricabatteria del cellulare e della macchina fotografica, che è sempre meglio averli dietro ovunque si va.

trousse valigia

Il tipo di viaggio influenza il modo di preparare la valigia

Queste sono le cose che metto in valigia in ogni viaggio che affronto, il resto dipende poi dal tipo di viaggio. Se la meta è una località di mare ovviamente metteremo anche le infradito per la spiaggia, i costumi, i vestiti per la spiaggia, il telo mare, la crema solare e il doposole. Ovviamente per chi piace magari anche un materassino o i racchettoni.
Se si va in montagna allora sicuramente qualche pile bello caldo, giacca antivento, scaldotti chimici e tutto l’occorrente per non rimanere congelati appena si mette il naso fuori dall’hotel.

D’estate ovviamente non avremo grandi problemi a parte portarci dietro t-shirt, pantaloncini e scarpe da ginnastica.
Mentre d’inverno sarà un po’ più ingombrante la roba da sistemare all’interno della valigia per via delle maglie più pesanti. Quando viaggio d’inverno, oltre a indossare il piumino, io non dimentico mai la cuffia, la sciarpa (ma quella pure d’estate perchè sono freddolosa) e poi un paio di guanti.

Qualche consiglio pratico

Se affrontate un tour di parecchi giorni allora qui diventa più difficile perchè avrete bisogno di molti cambi. Vi suggerisco di prendere i ricambi solo per una settimana/dieci giorni e poi nella zona in cui vi recate cercate una lavanderia a gettoni o meglio ancora se ce n’è una nell’hotel. In questo modo non caricherete troppo la valigia e i vostri indumenti saranno perfettamente puliti e voi di nuovo pronti per rimettervi in cammino.

Vi consiglio di controllare se dove vi recate l’hotel è dotato di piscina e, se fare un bagno vi rilassa, allora aggiungete in valigia un costume, occupa pochissimo ed è sempre meglio averlo che poi pentirsi di non averlo preso.
Quando ho fatto il tour negli Usa per esempio ogni hotel era corredato di piscina… meno male che mi ero presa dietro il costume.

Spero di esservi stata d’aiuto così la prossima volta che dovrete preparare una valigia avrete qualche spunto in più per prepararla al meglio e farci stare tutto!!