Barcellona in due giorni

Barcellona è una splendida città visitabile comodamente in anche soli due giorni, dato che non è eccessivamente vasta.

Abbiamo visitato questa città in due anni diversi, praticamente siamo andati per due anni consecutivi in vacanza a Malgrat de Mar, e abbiamo preso il treno entrambi gli anni per farci una giornata a Barcellona.

Sono state quindi due singole giornate per di più neppure intere, quindi se alloggiate in un hotel a Barcellona sicuramente due giorni bastano per visitarla. Se invece volete visitare i posti meno turistici, godervi un po’ il mare e rilassarvi un po’, prendetevi qualche giorno in più.

La meravigliosa Sagrada Familia

1° giorno:
Iniziamo il giro di mattina passeggiando per le ampie vie di Barcellona, osserviamo da fuori l’arena e la Torre Agbar, poi ci dirigiamo alla “Sagrada Familia”, splendida opera dell’architetto Antoni Gaudì, famosa in tutto il mondo per la sua bellezza e particolarità.
Compriamo due biglietti ed entriamo a visitarla (vi consiglio di vederla perché ne vale davvero la pena). Quando ci sono andata io, ormai ben otto anni fa, la chiesa non era ancora ultimata, l’interno di essa era ancora vuoto, ma erano presenti le immagini del progetto e tutti i lavori eseguiti dall’inizio di costruzione.
Sia all’interno che all’esterno della chiesa si possono notare tutti i dettagli delle sculture e il tocco magico di Gaudì. Soprattutto all’esterno si può scorgere come ogni dettaglio sia un capolavoro… è una scultura gigantesca composta da altre milioni di sculture più piccole!!

Le altre opere di Gaudì

Dopo essere rimasti incantati dalla Sagrada Familia, riprendiamo il giro e osserviamo da fuori “La Pedrera” e “Casa Batlò”, altri due edifici ideati da Gaudì. All’interno di essi si può visitare il museo e osservare appunto la strana architettura, ma noi abbiamo deciso di non visitarle un po’ per mancanza di tempo, un po’ perché era abbastanza caro visitarle entrambe e non ci interessava molto.

A spasso per la città

Ci rimettiamo in marcia e ci dirigiamo a La Rambla, uno splendido viale che collega la Plaça de Catalunya con il porto antico… la percorriamo ed osserviamo gli stravaganti artisti, i venditori di roditori e quelli di sfizioserie
 
Mangiamo velocemente in un locale sulla Rambla e poi decidiamo di andare a visitare la Cattedrale ma purtroppo è in fase di ristrutturazione e non riusciamo ad entrarci. Adesso sicuramente la troverete aperta 🙂
Al pomeriggio ci rechiamo al Museo di Picasso, paghiamo il biglietto e lo visitiamo. Il museo contiene per lo più le prime opere del pittore e non sicuramente quelle più famose, quindi non essendo espertissima di pittura sono rimasta un po’ annoiata. Vi consiglio di andarci solo se davvero vi interessa l’artista, anche perché non costa pochissimo l’entrata.
2 giorno:
Facciamo una passeggiata lungo mare e poi percorriamo interamente La Ramblas.
Qui accanto visitiamo anche l’immenso mercato coperto, chiamato Mercato della Boqueria dove si rimane affascinati dai colori e dai profumi e dalla varietà di cibi venduti. Vi consiglio di vederlo perché è proprio una cosa tipica della città e sicuramente ne rimarrete colpiti.

Il Parc Guell

Decidiamo oggi di andare a visitare il Parc Guell, uno splendido parco pubblico realizzato interamente da Antoni Gaudì. E’ veramente affascinante, rilassante, ricco di sentieri sterrati, panchine fatte a mosaico (formate cioè da pezzetti di ceramiche dai mille colori e vetro), piazzette, panorami mozzafiato ed edifici dalle forme particolari.
 Arriviamo al parco scarpinando un po’ (mettete scarpe comode), il parco ha molte salite e discese.
Qui abbiamo visitato la casa dove viveva Gaudì, abbiamo camminato sotto il colonnato obliquo e ci siamo mangiati due panini accanto alla terrazza panoramica per poi goderci la splendida vista su Barcellona rilassandoci seduti sulle splendide panchine fatte di pezzetti colorati.
Abbiamo poi scattato la foto davanti alla famosa fontana con la salamandra fatta di mosaico posta all’ingresso del parco e simbolo di esso.
Vi consiglio di vedere assolutamente questo parco, un’oasi di pace, sicuramente uno dei migliori posti a Barcellona per rilassarsi e godersi una splendida vista della città.
Concludendo: Barcellona è una splendida città, pulita, facile da girare e non molto costosa, potete trovare un sacco di voli a basso costo e gli hotel hanno dei prezzi veramente convenienti.
Gli abitanti sono molto cordiali e disponibili ad aiutarvi se vi perdete.

Ho ancora un sacco di cose da vedere in questa bellissima città, ma per ora sono molto soddisfatta di aver visto queste meraviglie!!
More from Cristina

Isola d’Elba: alla scoperta delle spiagge più selvagge e incontaminate

Nonostante l’abbiano già vista per diversi anni, i miei genitori non si...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.