Rifugio e Lago della Vecchia

Ho affrontato questa bellissima escursione la scorsa estate e la ricordo sempre con molta felicità sia per la bellezza del posto che per le risate con gli amici.

Partiamo dal piazzale di Piedicavallo a inizio mattinata e prendiamo la via verso il Lago della Vecchia come indicato dal cartello, percorso E50, tempo di camminata: 2 ore e mezza… ma noi ci abbiamo messo un pochino di più 🙂

cartello lago della vecchia

sentiero lago della vecchiaPercorriamo il sentiero superando alcune case e seguiamo la via che continua tra due muretti bassi.

Oltrepassiamo altre case in pietra e più avanti una cappella votiva, proseguiamo fino ad arrivare ad un bivio con una cappelletta in pietra dove proseguiamo diritto.
Continuamo a camminare, la strada qui è un po’ più ripida. Dopo qualche tornante arriviamo in un punto dove si può sentire scorrere il Rio Cunetta.

sentiero lago della vecchia sentiero lago della vecchiaProseguiamo e oltrepassiamo delle cascine abbandonate dell’Alpe Casette (1410 m), arriviamo poi ad un altro bivio e continuiamo sul sentiero E50.
Proseguiamo lungo il sentiero che per alcuni tratti è formato da rocce fino ad arrivare ad un avvallamento di terra…fate attenzione a dove mettete i piedi, perchè qui ci sono punti ghiacciati tutto l’anno.
Oltrepassiamo il fiumiciattolo e proseguiamo sulla via, qui il sentiero diventa più faticoso perché è quasi tutto in salita e per alcuni pezzi pietraia.

pietraia lago della vecchiaSaliamo fino ad arrivare al rifugio Lago della Vecchia (1872 m), non ci fermiamo ancora ma proseguiamo verso sinistra lungo il sentiero, poco prima di arrivare al lago si può scorgere un masso con sopra incisa l’immagine della vecchia insieme al suo amico orso, se volete saperne di più leggete il post relativo alle leggende del lago che posterò a breve.

Arriviamo finalmente al tanto ambito Lago della Vecchia (1858 m), ci sediamo su dei grossi massi ed osserviamo il lago, pranzando e rilassandoci. Lo spettacolo davanti a noi è unico, stare qui seduti ci dà un senso di pace e libertà… ci sembra di stare fuori dal mondo, in un luogo incantato… se poi si ripensa alla storia della vecchia del lago allora tutto diventa ancora più magico 🙂

Finito il pranzo, scattiamo un po’ di fotografie e rimettiamo lo zaino in spalla.
Torniamo al rifugio e ci sediamo nei tavolini esterni per goderci un po’ il sole e l’aria pulita assaporandoci un buon caffè, come quello fatto in casa. Questo rifugio è molto carino, si può mangiare e pernottare, inoltre d’estate c’è il bivacco. Qui potete dare un’occhiata al sito per trovare delle informazioni aggiuntive e i contatti: http://www.rifugiolagodellavecchia.com/

rifugio lago della vecchia

rifugio lago della vecchiaDato che sono arrivate parecchie nuvole, nel primo pomeriggio decidiamo di scendere, riprendiamo il sentiero e torniamo al parcheggio.

Sono proprio contenta e soddisfatta di aver fatto questa escursione perché era da tempo che lo desideravo e devo ammettere che è un posto meraviglioso!!

panoramica lago della vecchia

More from Cristina

Guida pratica per viaggiare con i neonati

Quando nella vita di una coppia arriva un bambino, le loro abitudini...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.