Orta e l’isola di San Giulio

Orta è per me il più bel posto del mondo“… così Carl Heinz Schroth scrive di questo bel paesino sul lago regalando a questo paese una splendida scultura raffigurante un pittore che dipinge osservando lo splendido lago.

Ho voluto iniziare con questa frase questo post per far capire le meraviglie che abbiamo in Italia e che spesso non ce ne rendiamo conto, Orta San Giulio infatti è un posto affascinante, rilassante e ricco di scorci magnifici.

Mi è sempre piaciuto tanto venire qui a passeggiare e sbirciare i souvenirs nei negozietti ma questa volta ho avuto il piacere di osservarlo con occhi diversi. Spesso i posti vicino a casa, quelli che di solito si danno per scontati, nascondono meraviglie che bisogna guardare con gli occhi del viaggiatore per capirne la vera magia. Visto che ora un po’ viaggiatrice mi sento ho potuto apprezzarlo maggiormente osservando i dettagli che finora non avevo notato!!

lago d'orta

Visitare Orta e l’Isola di San Giulio in un giorno

Arriviamo a Orta prima di pranzo e posteggiamo la macchina nei parcheggi a pagamento, 2 € l’ora, ammetto che il parcheggio è un po’ caretto, ma vale la pena spendere qualche ora per passeggiare in questo splendido posto.

Orta San Giulio è quasi tutta zona pedonale quindi totalmente tranquilla e priva di caos. E’ caratterizzata da stradine ciottolate, alcune in salita e altre molto strette, in cui si può passeggiare osservando le tipiche casette e i ristorantini.

Ci incamminiamo quindi verso il centro di Orta, passeggiando in una stradina che porta direttamente sul lago. Percorriamo il pontile ammirando in lontananza la magnifica isola di San Giulio, nel frattempo una bambina e un cane fanno il bagno, l’acqua è veramente limpida.

Visitiamo poi il giardino di Villa Bossi, sede del municipio di Orta, dove osserviamo la scultura del pittore e camminiamo in questa bella zona verde con bellissimi fiori e con alcune panchine per rilassarsi guardando il lago.

pittore orta

Usciamo dal giardino sulla via principale dove ci sono negozi, ristoranti e attività. Decidiamo di mangiare per pranzo un bel gelato. Ccamminiamo fino ad arrivare aPiazza Motta, centro di Orta, dove si può osservare lo storico palazzo della comunità, si può sedersi a bere qualcosa nei tavolini dei bar o comprare un souvenir nei negozietti fronte lago. Accanto alla piazza ci sono inoltre vari ristoranti con vista lago.

piazza motta orta

palazzo della comunità orta

La suggestiva Isola di San Giulio

Da qui prendiamo il battello, che al costo di 4,50 € andata e ritorno, ci porta sull’isola di San Giulio. In cinque minuti arriviamo all’isola.

isola di san giulio

Appena scesi entriamo nella basilica e la visitiamo, scendiamo nella cripta e osserviamo le spoglie del santo.
Una volta usciti dalla chiesa iniziamo il giro dell’isola, questa è la via della silenzio e della meditazione come si può notare leggendo i vari cartelli appesi lungo il tragitto. Questo posto in effetti dona pace, è davvero un luogo incantato e di straordinaria bellezza.

isola di san giulio

isola di san giulio

Lungo la passeggiata si possono vedere un’abbazia benedettina in cui vivono alcune suore di clausura e in alcuni scorci si può scendere verso il lago. Sull’isola sono presenti un ristorante e un negozietto di souvenirs.

isola san giulio

Finito il giro riprendiamo il battello per tornare a Orta.
Dato che la fame si fa sentire prendiamo un pezzo di focaccia e proseguiamo per un pezzetto la passeggiata lungo lago.

lago d'orta

Si sta proprio bene in questo posto ma tra non molto ci scade il parcheggio. Torniamo sui nostri passi e dalla piazza principale percorriamo la Salita alla Motta e ammiriamo la bellissima chiesa di Santa Maria Assunta.

salita della motta orta

chiesa santa maria assunta orta

Torniamo alla macchina e ripartiamo. Visto che è in strada, diamo una sbirciata a Legro, il paesino vicino denominato “paese dipinto” nel quale si possono ammirare dei bellissimi affreschi sulle pareti delle case.

Adoro il lago, mi dona tranquillità, pace interiore e allegria. Orta soprattutto è un luogo a cui sono affezionata perchè ci venivo da piccola con i miei genitori, visitavo l’isola che ai tempi mi sembrava enorme e invece si gira in poco tempo.
Insomma ora sapete perchè adoro questo posto di lago!!

More from Cristina

Gita ad Annecy

Circa due anni fa ho prenotato insieme a mio marito e le...
Read More