Il meglio di New York in 15 mosse

La prima volta che si atterra nella Grande Mela si rimane stupiti dalla vastità di questa città. Sicuramente per visitarla bene servono molti giorni e bisogna tornarci più volte.

In questo post vi elencherò i posti da visitare la prima volta che arriverete qui, basandomi sulla mia prima esperienza, spiegandovi come in poche mosse potrete vedere il meglio di Manhattan, il cuore pulsante di New York!!

15 luoghi da non perdere a New York

Se vi interessa approfondire i luoghi da vedere o non l’avete ancora fatto, leggete il mio diario di viaggio di New York.

  1. EMPIRE STATE BUILDING
    Il grattacielo più famoso al mondo, proprio situato al centro di Manhattan. Consiglio di salire fino al 86° piano per ammirare dall’alto tutta New York, un’esperienza veramente indescrivibile. L’ideale è salire un po’ prima del tramonto per vedere la città di giorno e poi, tutto d’un tratto, vedere tutte le luci che si accendono e la notte che cala sulla città.
    empire state building
  2. CENTRAL PARK
    Il polmone verde situato nella Uptown, la parte alta di Manhattan. E’ il parco più grande di New York e uno dei più famosi al mondo (lo vediamo spesso ripreso nei film), al cui interno si possono trovare, oltre a verdi prati e passeggiate, campi da baseball, uno zoo, Strawberry Fields con il mosaico Imagine in memoria di John Lennon, il famoso Bow Bridge che si vede spesso nei film, il Castello Belvedere, la giostra Carousel, il Turtle Pond e molto altro.
    central park
  3. ROCKEFELLER CENTER
    Questo complesso di edifici, di cui fa parte anche Radio City Music Hall, d’estate ospita eventi e attrazioni, mentre d’inverno si riempie di persone che amano la sua splendida pista di pattinaggio. Proprio davanti sorge un magnifico e imperdibile negozio, quello della Lego.
    rockfeller center
  4. FIFTH AVENUE
    La strada più famosa di New York ricca di negozi strepitosi tra cui Tiffany (noi donne non possiamo andare in questa città e non entrare a rifarci gli occhi) e di edifici famosi tra cui l’Empire State Buildings, il Flatiron Building, la New York Public Library, il Rockfeller Center e Central Park.
    fifth avenue
  5. TIMES SQUARE
    Multischermi, negozi, rumori, musica, affollamento di gente… questa è Times Square. Un posto elettrizzante, soprattutto alla sera, dove con il buio risaltano ancora di più tutte le luci. Imperdibile.
    times square
  6. FLATIRON BUILDING
    Tra la 5th Avenue e la Broadway sorge un insolito edificio a forma di ferro da stiro. Uno tra i grattacieli storici di New York.
    flatiron building
  7. NEW YORK PUBLIC LIBRARY
    L’ampia scalinata abbellita da due leoni di marmo vi dà il benvenuto. All’interno di questa immensa biblioteca potrete innanzitutto osservarne la bellezza, poi visitare le sale di lettura. Comprenderete così che, oltre a essere piena di lettori, è più propriamente un luogo d’incontro per i newyorkesi.
    ny_library
  8. GRAND CENTRAL TERMINAL
    La stazione centrale di New York, che riconoscerete all’esterno per il suo grande orologio posto sulla facciata, all’interno, oltre a vedere i treni che transitano, potrete fare uno spuntino, osservare i dipinti nei soffitti e partecipare ad un’atmosfera frenetica di arrivi e partenze.
    ny_station
  9. LA STATUA DELLA LIBERTA’
    Da sempre il simbolo di New York. Recatevi a Battery Park, il parco situato nella punta sud di Manhattan e da qui potrete decidere se salire su un traghetto e andare su Staten Island, l’isola di fronte dove si trova la Statua della Libertà oppure, come ho fatto io, rimanere lì ammirandola da lontano con una vista mozzafiato sull’oceano.
    statua della libertà
  10. WALL STREET E LA TRINITY CHURCH
    Il quartiere d’affari più famoso del mondo che ospita il New York Stock Exchange (la borsa di New York) sotto lo sguardo attento di George Washington. A pochi passi da questo edificio si trova la Trinity Church, una splendida chiesa storica in stile gotico.
    wall street
  11. GROUND ZERO
    Purtroppo questa zona è ricordata per un evento spiacevole, ma è comunque da vedere per arricchire il nostro bagaglio culturale. Dove sorgevano le torri gemelle ora vi sono due bacini pieni di acqua che scorre, lungo il loro perimetro si possono leggere i nomi delle vittime incisi nel marmo. Proprio accanto sorge la Freedom Tower, consiglio di guardarla da sotto per avere la sensazione che punti verso il cielo.
    ground zero
  12. THE HIGH LINE
    Percorriamo il tracciato dell’ex ferrovia, dove per alcuni tratti si intravedono ancora i binari, assaporando un’atmosfera tranquilla e rilassante, cosa insolita in questa città molto frenetica. Camminiamo in questo caratteristico giardino sopraelevato, ricco di piante e fiori, opere d’arte, ammirando da lontano i murales disegnati sulle pareti degli edifici. Assolutamente da non perdere.
    murales_NY_1
  13. SOHO DISTRICT E WASHINGTON SQUARE
    Quando ci si addentra in questo quartiere con gli edifici bassi dalle facciate in ghisa, i cornicioni in stile vittoriano e i localini alla moda si percepisce un’atmosfera diversa dalla Manhattan che abbiamo visto finora. A mio parere uno dei quartieri più belli della città. A pochi passi si può rilassarsi seduti su una panchina al parco Washington Square osservando gli scoiattoli che si avvicinano oppure sbirciando i newyorkesi che giocano a scacchi.
    soho district
  14. CHINATOWN E LITTLE ITALY
    Si parte dal quartiere interamente cinese, dalle pagode alle insegne, dai ristoranti al mercato degli ortaggi situato proprio lungo la strada, per arrivare qualche via più in là a Little Italy, ricca di pizzerie e ristoranti italiani, purtroppo ormai quasi totalmente invasa da Chinatown… speriamo che rimanga qualche traccia della nostra cultura.
    chinatown
  15. IL PONTE DI BROOKLYN
    Uno dei ponti più famosi e trafficati al mondo. Dispone di una magnifica passeggiata sopraelevata (parecchio lunga), dove sotto ai nostri piedi si possono vedere scorrere le macchine. Mentre lo si percorre si può ammirare da lontano il meraviglioso skyline di New York.
    ponte brooklyn

Vi ho riassunto in pochi punti il meglio di Manhattan, ma ribadisco che l’ideale è girovagare a piedi per la città osservando i luoghi meno comuni, si possono trovare negozietti di nicchia, giardini tranquilli senza la calca di turisti, stupendi murales.

New York è una città straordinaria che non credevo mi colpisse così tanto: caotica, frizzante, ma anche piena di parchi tranquilli per rilassarsi godendosi il sole e osservando la vita dei newyorkesi, ricca di arte e piena di taxi gialli che sfrecciano lungo le sue strade immense, fast food, enormi negozi con vestiti alla moda e altri dal gusto retrò… insomma fare un salto a New York ne vale proprio la pena e una volta a casa non si vedrà l’ora di ritornarci!!

Written By
More from Cristina

Cosa fare in autunno?

Le foglie cadono dagli alberi e formano sui prati disegni stupendi dai...
Read More