La prima volta che ho visto la splendida città di Sirmione è stato parecchi anni fa. Il mio ragazzo mi ha portato a trascorrere il weekend di San Valentino, sapendo che questa città mi ha sempre attirata moltissimo. Dopo averla vista devo confermare che è veramente incantevole!!

sirmione

L’arrivo a Sirmione

Partiamo per Sirmione il mattino del sabato e una volta arrivati lì, oltrepassiamo il ponte levatoio e parcheggiamo davanti all’hotel per scaricare il bagaglio. Poco dopo ci viene comunicato che siamo abilitati ad entrare con la macchina solo per lo scarico valigie, dopodichè dobbiamo posteggiare fuori dal centro.
Pernottiamo all’Hotel Sirmione in Piazza Castello, proprio affacciato sul lago. Molto carino e fattibile se ci trascorrete solo una notte, le camere sono molto pulite e spaziose, noi avevamo quella con il terrazzino fronte lago.

hotel sirmione

Il Castello Scaligero

Iniziamo il giro con la visita al Castello Scaligero, simbolo di Sirmione, un forte completamente circondato dall’acqua.

castello scaligero castello scaligero

sirmione

Osserviamo prima l’interno delle mura e poi passeggiamo sulla passatoia in cima guardando il lago sotto di noi. La vista da quassù è eccezionale.

castello scaligero

lago di garda

panorama sirmione

A spasso per il centro storico

Usciamo dal castello e cominciamo il giro del paese passando tra le viuzze più turistiche e in quelle più piccole e caratteristiche. Sirmione è davvero affascinante, caratterizzata dalle case in pietra, da locali molto carini e dalle famose terme.

piazza sirmione

Mangiamo una pizza al ristorante “Al Pescatore”, poi ci spostiamo per ammirare da vicino il lago, percorriamo la passeggiata lungo lago assaporando l’odore di zolfo dove in alcuni punti lo si vede addirittura uscire dalle tubature. L’acqua di sirmione è infatti sulfurea e ha mille benefici.

pontile lago di garda

lago di garda

Le Grotte di Catullo

Finita la strada lungo lago si risale verso la campagna fino ad arrivare alle Grotte di Catullo che decidiamo di visitare, oggi con l’occasione di San Valentino le coppie entrano gratis.
In quest’area archeologica ammiriamo i resti di un’antica villa romana, camminiamo attraverso le cavità, scattiamo foto alle rovine, guardiamo gli archi e risaliamo le varie scalinate in pietra.

grotte di catullo

grotte di catullo

Con questo vento, quassù in alto, camminando a strapiombo sul lago di Garda si ha un panorama favoloso e si può osservare questo splendido lago da un’altra prospettiva. Data la mia passione per le rovine e l’epoca romana, direi che è stato veramente un’esperienza coinvolgente, non dimenticatevi di visitarle quando passate di qui.

grotte di catullo

Essendo febbraio fa parecchio freddo, quindi visto che il sole se ne è andato torniamo in hotel a prepararci per la cena.

Sirmione di sera

Decidiamo di cenare a “L’Arcimboldo”, un locale molto carino nel quale mangiamo bene sorseggiando un buon vino tipico di queste parti: il Lugana. Alla richiesta di un semplice calice di vino il cameriere ci porta per sbaglio una bottiglia intera… ti osi contraddirlo dopo che l’ha aperta apposta per noi? 🙂
Dopo cena facciamo due passi perchè Sirmione vista di sera è ancora più suggestiva.

sirmione by night

castello scaligero by night

La domenica mattina facciamo ancora due passi in paese ammirando da lontano il centro termale, fa parecchio freddo e si vede tantissimo fumo uscire dalla piscina 🙂

Mangiamo di nuovo alla stessa pizzeria del giorno prima ma oggi scegliamo la pasta con i frutti di mare, carichiamo i bagagli in macchina e ripartiamo verso casa.

Sirmione è veramente una città fantastica, ogni volta che ci torno mi piace sempre di più!!

1 comment on “Sirmione: un weekend romantico”

Lascia un commento