Paese che vai, cibo che trovi

Oggi voglio parlarvi di cibo in viaggio. Noi italiani, amanti della buona tavola e molto affezionati ai nostri piatti tipici, spesso “fatichiamo” durante i viaggi all’estero per la paura di non trovare nulla da mangiare che ci soddisfa.

Tanti anni fa, prima di diventare una viaggiatrice consapevole ammetto che anche io, come la maggior parte dei connazionali, ero quella che cercavo cibo italianizzato (passatemi il termine) all’estero: pizza, pasta, etc.

Dopo aver fatto brutte esperienze di cibo la prima volta che ho visitato Parigi dove per una pizza margherita lungo gli Champs-Elysee ho speso la bellezza di 16 € (e voi penserete: “Che scema” :)), e alla richiesta di una pasta all’arrabbiata, come segnata in menu, mi è stata servita una semplicissima pasta in bianco con olive e peperoncino… ho deciso che c’era qualcosa che non andava e ho deciso di cambiare approccio!!

Il cibo italiano all’estero è molto richiesto, soprattutto dai turisti non italiani, per questo i locali tendono ampiamente a “scopiazzarcelo”, con risultati quasi sempre deludenti.

Ebbene il succo di questo post è quello di darvi dei consigli che io ho maturato negli anni, dopo varie esperienze negative, ossia:

  • scegliete i cibi locali, provate dal menu specialità tipiche del posto che visitate;
  • abbinamenti di sapori che credevate inconciliabili, si mostreranno invece molto buoni e non li dimenticherete;
  • mangiando i cibi locali spenderete sicuramente meno che scegliere cibi simil-italiani.

paella

Essendo io una persona che mangia un po’ di tutto (a meno proprio certe cose che non assaggerei mai) mi piace assaggiare specialità locali, sapori diversi e nuovi… in questo modo oltre a portarmi a casa ricordi legati a quel luogo come panorami, esperienze e attimi vissuti, mi porto anche sapori insoliti che prima non conoscevo.

specialità navajo
Anche questo fa parte del viaggio e io d’ora in poi voglio viaggiare così, scoprendo tutto di un posto anche provando nuove sensazioni culinarie!!

Written By
More from Cristina

Vieste: la mia estate nel Gargano

Sono trascorsi ormai più di dieci anni dalla mia vacanza in Puglia,...
Read More