5 idee per divertirsi d’inverno con i bambini

Nonostante il freddo e le giornate corte, l’inverno è una stagione che sa regalare paesaggi da favola, incantare con il clima natalizio e far trascorrere più tempo in famiglia.
Quando si hanno bambini piccoli è bello e divertente trascorrere il tempo a casa con loro, ma dopo aver giocato per un po’ di ore con il vostro gioco preferito o aver sfornato i biscotti fatti insieme, cosa si fa? E’ giusto mettersi sciarpa, cappotto e guanti e uscire all’aria aperta per godersi anche un po’ questa stagione. Chi l’ha detto che d’inverno ci si annoia e le giornate sono tutte uguali?

Trascorrere l’inverno divertendosi con i bambini

Oggi voglio darvi cinque consigli per divertirvi fuori casa anche durante questa stagione. E ricordatevi che qualunque vacanza sceglierete, che sia di una sola giornata o in una meta stratosferica, ciò che conta è stare insieme con la propria famiglia, divertirsi e sorridere.

1. Baita in montagna

Siete in montagna e avete fatto una bella passeggiata, rientrate nella baita di legno che avete scelto per trascorrere quache giorno di vacanza e ad attendervi c’è un caminetto che emana un bel caldino. Vi affrettate a togliervi il giaccone e a sedersi di fronte a questo tepore guardando fuori dalla finestra che nevica. Quando vi siete scaldati, vi preparate una buona tisana profumata e vi mettete a giocare con il vostro bambino o a guardare un bel cartone animato.

Questa è sicuramente una delle cose che più mi rievocano l’inverno e la montagna. Esistono alcune baite in montagna da affittare, ma durante i mesi invernali sono difficili da trovare. Consiglio di cercare un appartamento in affitto oppure se un hotel, se desiderate questa comodità. Esistono molte strutture stupende, realizzate interamente in legno, che sapranno rendere suggestivo il vostro soggiorno al pari di una baita. Se cercate su Booking o Airbnb troverete un sacco di indirizzi, anche a prezzi modici.

hotel montagna

hotel montagna

Se volete soggiornare in Italia, i migliori chalet li potete trovare in Trentino Alto Adige, soprattutto nel sudtirol: Vipiteno, Cortina, Trento.
In Valle d’Aosta ci sono un sacco di località ottime per scegliere una baita immersa nella neve e con vicino passeggiate da percorrere con i bambini: Cogne, Champoluc, Aosta.
Se invece desiderate andare oltralpe, potete spostarvi ad Innsbruck in Austria, oppure optare per la Francia scegliendo Chamonix.

2. Giochi sulla neve

Se avete affittato un appartamento o una camera d’hotel in montagna, oppure se vivete a pochi chilometri di distanza dalle montagne, come me, è d’obbligo recarsi sulla neve con i piccoli per divertirsi.
Comprate una bella tuta da far indossare ai bambini, mettetegli gli scarponi, i guanti e la cuffia e portateli sulla neve. Si divertiranno tantissimo e sono sicura anche voi.

neve

Per un attimo tornerete bambini e vorrete fare tutti i giochi che vi ricordano la vostra infanzia: scendere con il bob, lanciarsi le palle di neve o fare un pupazzo di neve. Tutti giochi sani, a zero costo, che renderanno unita la vostra famiglia in un’ambientazione da favola.

3. Ciaspole ai piedi

Se oltre a giocare sulla neve, siete amanti delle passeggiate. Non fate che aspettare la bella stagione per tirare fuori gli scarponi da trekking e andare nei sentieri di montagna. Vi voglio rincuorare dicendovi che non dovete aspettare la primavera. Anche d’inverno si può praticare una bella passeggiata nei sentieri di montagna, semplicemente ancorando le ciaspole agli scarponi da trekking.
Sia nei posti che frequentate abitualmente che dove andrete a passare una vacanza, troverete un sacco di camminate apposite. Mi raccomando solo di fare attenzione e andare dove ci sono le camminate segnalate per evitare di farvi male, soprattutto i piccoli.

ciaspole

Camminare con le ciaspole ai piedi è un’esperienza bellissima, assolutamente da provare, ma devo ammettere che è anche faticoso e pericoloso (la parte inferiore delle ciaspole è formata da ramponi di ferro).
Evitate di comprarle se le usate poche volte all’anno, quasi in tutti i posti di montagna le affittano a bassissimo costo.

4. Mercatini di Natale

Per una come me che adora l’atmosfera natalizia, non esiste niente di meglio che recarsi ai mercatini di Natale. E’ ormai una meta fissa da diversi anni ed ogni anno scelgo una località diversa.
Sicuramente è un ambiente bellissimo per i bambini, molti mercatini sono inoltre attrezzati con la casa di Babbo Natale e allegre attività dedicate ai più piccoli.

mercatini di natale
Mettete in conto di vestirvi con indumenti molto caldi date le temperature rigide, dopo aver camminato un po’ nei mercatini sarete congelati, meno male che esistono i bar per riscaldarsi con una buona tisana o cioccolata calda.

Quasi tutti i mercatini sono baby friendly, alcuni oltre a disporre di spazi per bambini, sono attrezzati anche della pista di pattinaggio.
I mercatini in Trentino sono sicuramente molto adatti ai bambini e sono quelli che mi permetto sempre di consigliare. Inoltre se siete amanti della neve e delle piste da sci, cogliete l’occasione dato che siete nella regione giusta.

bolzano mercatini di natale

I mercatini di Gubbio ospitano l’albero di Natale più grande del mondo, viene allestito il presepio con le statuine a grandezza d’uomo e, oltre alle favolose bancarelle natalizie, offrono la pista di pattinaggio.

Anche i mercatini di Innsbruck sono molto adatti per i più piccoli. Sulla piazza Marktplatz si possono trovare il teatro dei burattini, i narratori di favole e la giostra dei cavalli.

5. L’incontro con Babbo Natale

I bambini attendono trepidanti Babbo Natale per quasi un mese: da quando l’8 Dicembre si mettono le palline sull’albero e si costruisce il presepio, fino alla notte di Natale.
Una cosa sicuramente emozionante per il vostro bambino (e di conseguenza anche per voi) è conoscere Babbo Natale e consegnargli direttamente la letterina. Se volete esaudire questo suo desiderio siete fortunati perchè in Italia ci sono molte mete adibite a questo.

babbo natale

Dove incontrare Babbo Natale

Prime fra tutte c’è il Magico Paese di Natale a Govone, un paesino situato nelle Langhe, dove, oltre a passeggiare tra le bancarelle e ammirare oggetti natalizi artigianali, potrete incontrare Babbo Natale nella sua casa. Qui visiterete tutte le stanze: l’Officina Reale dei giocattoli di Natale, la Stanza dei Lunghi Viaggi di Babbo Natale e la Corte della casa da dove partono la slitta e le renne per la consegna dei regali. I bambini potranno incontrare e salutare Babbo Natale e divertirsi partecipando a istruttive attività.

Un’altra meta imperdibile è la Grotta di Babbo Natale a Ornavasso, sul Lago Maggiore. Visitare la casa di Babbo Natale è un’atmosfera unica, soprattutto in questo posto dato che è ambientato in una vera grotta sotterranea. Si percorrono duecento metri di galleria per raggiungere la grotta dove Babbo Natale e gli gnomi attendono i bambini per la consegna della letterina e per scattare la foto ricordo.
Si può decidere di incontrare Babbo Natale anche senza entrare nella grotta, basterà recarsi nell’enorme Parco di Babbo Natale. Qui vi attenderanno spettacoli, musica, sfilate, mercatini e il presepio gigante.

Per chi invece dispone di un ampio budget e ha bimbi più grandi, consiglio di acquistare volo e hotel e dirigersi a Rovaniemi in Finlandia, nel vero Villaggio di Santa Claus. Attraversando il Circolo Polare Artico in Lapponia si può andare a conoscere Babbo Natale. Una volta arrivati si ha la possibilità di spedire una cartolina a casa con il timbro speciale del Circolo Polare Artico. Si possono trovare numerosi negozi per fare regalini e tanti laboratori per far divertire i bambini.
Questo sarà per la vostra famiglia un regalo unico e indimenticabile!!

Written By
More from Cristina

Intolleranza al latte: dove fare colazione a Milano

State cercando un posticino carino a Milano per fare delle ottime colazioni?...
Read More