A piedi da Oropa al Lago del Mucrone

Oggi facciamo ritorno dopo quasi quattro anni al lago del Mucrone.

Ci rechiamo ad Oropa e posteggiamo la macchina nel Piazzale Busancano.
Zaino in spalla e bacchette alla mano iniziamo la camminata seguendo la strada asfaltata dietro la chiesa nuova e proseguendo lungo la salita fino ad arrivare a un rudere chiamato Delubro.
Da qui imbocchiamo il sentiero D13 che ci porta inizialmente in mezzo alla frescura degli alberi, poi superando la cappella con la madonnina, proseguiamo su un tratto pieno di sassi. Lungo questa via possiamo notare l’ingresso alla via ferrata Nito Staich e vari percorsi per arrampicata.

sentiero lago del mucrone

Oltrepassiamo il torrentello facendo gli equilibristi sulle pietre per non bagnarci i piedi e proseguiamo fino ad arrivare ad un bivio. Qui prendiamo la strada verso destra e continuiamo a seguire il D13.

mulattiera lago del mucrone

Rifugio, ristoro e via che si riparte

Proseguiamo ora sulla mulattiera che sale a zig-zag fino ad arrivare al Rifugio Rosazza, se arrivate qui all’ora di pranzo e fa un po’ fresco fermatevi perchè fa dell’ottima polenta 🙂
Continuiamo dietro l’edificio e passiamo accanto ad alcune baite disabitate, salendo ancora per un tratto di strada fino ad arrivare a Oropa Sport dove troviamo il Rifugio Savoia (circa 1870 m). Osserviamo la cestovia in movimento che porta alla vetta del Monte Camino.

baite lago del mucrone

Dato che è ora di pranzo, ci sediamo su una pietra per fare il pic-nic e poi proseguiamo la camminata.
Arrivati al bivio, andiamo a sinistra e arriviamo così al Lago del Mucrone (circa 1894 m).

Il La go del Mucrone

E’ proprio come lo ricordavo… un luogo incantevole, magico, rilassante e sprigiona dei colori stupendi che creano l’atmosfera tipica di montagna.

lago del mucrone

Ci rilassiamo un po’ seduti su una pietra e osserviamo con il binocolo le cime che svettano davanti a noi. Non manchiamo di dare un’occhiata all’inquietante cabinovia dismessa che in passato portava al Monte Mucrone.

Trascorso un po’ di tempo, decidiamo di scendere a piedi ripercorrendo la stessa strada per tornare ad Oropa.

panorama lago del mucrone

Vi consiglio di vivere una giornata così, in cambio di una semplice passeggiata potrete ammirare un posto meraviglioso e gustarvi una vista indescrivibile.
Non dimenticate di mettere ai piedi un paio di scarpe o scarponcini impermeabili, perchè per alcuni tratti si rischia di bagnare i piedi. Portatevi dietro inoltre una felpa o maglia termica dato che il clima su al lago è parecchio fresco.

 

 

Written By
More from Cristina

Praga: cosa vedere in un weekend e cosa fare con i bambini

L’autunno è arrivato ed è tornato anche l’appuntamento mensile con Laura di...
Read More