Nizza: la perla della Costa Azzurra

Nizza è sicuramente la mia preferita tra le città (che ho visto finora) affacciate sul mare della Costa Azzurra. Finchè non la si vede la prima volta non si riesce a capire tutto ciò che nasconde, le sue bellezze e le sue qualità. Dalla lunga e panoramica Promenade des Anglais, alla meravigliosa Place Massena, passando per il coloratissimo Marchè aux Fleurs. Nel mio caso è stato così, desideravo visitarla ma non credevo che ci avrei lasciato un pezzettino di cuore e invece è stato proprio amore a prima vista.

Nizza, un gioiello di città

Arriviamo a Nizza al mattino e parcheggiamo dietro alla stazione “Gare de Nice-Ville”. Tutti i parcheggi a Nizza sono a pagamento, quindi se arrivate con la macchina in centro, vi consiglio di posteggiare nei parcheggi multipiano custoditi (con meno di 20 € si può stare dal mattino fino al pomeriggio inoltrato).

Facciamo due passi fino ad arrivare ad Avenue Jean Médecin, la via principale con i negozi delle grandi marche e molte catene di fast food. Percorrere questa via mi ha ricordato molto gli Champs-Elysées di Parigi. Lungo la via scattiamo qualche foto dall’esterno alla stupenda Basilica di Notre Dame.

basilica notre dame nizza

Alla fine del lungo viale si entra direttamente in Place Massena, una delle piazze più belle che ho mai visto. Nella piazza si erigono eleganti palazzi ottocenteschi stupendamente colorati, con la predominanza del colore rosso. La piazza è un vero gioiellino, è stata ristrutturata qualche anno fa e durante i lavori sono state posate sette statue che rappresentano i continenti del mondo.

place massena nizza

place massena nizza

Relax e divertimento per grandi e piccini al parco Promenade du Paillon

Proprio accanto a questa piazza, nel cuore della città, sorgono ampi spazi verdi: il parco Promenade du Paillon, che si estende per dodici ettari. Giardini recintati in cui rilassarsi seduti su una panchina, lasciar liberi di correre e giocare i bambini, divertirsi nelle fontane zampillanti e rinfrescarsi sotto i vaporizzatori.

parco promenade du paillon nizza

parco promenade du paillon nizza

parco promenade du paillon nizza
E’ proprio qui che decidiamo di pranzare per la felicità di Teddy che smangiucchia mentre corre nel prato e insegue i colombi.
Solitamente per i pranzi scegliamo cibi veloci. Oggi abbiamo fatto tappa in una boulangerie per acquistare prodotti tipici francesi: una baguette farcita, una quiche e una fetta di torta di mele. Mentre in una piadineria italiana ci siamo fatti preparare una piadina per darla a Teddy, ammetto che qui è buono anche il cibo italiano e si può acquistare ad un costo moderato.

Torneremo al pomeriggio in questo parco, poco prima di lasciare Nizza. Dopo il riposino pomeridiano, porteremo Teddy nella sezione parco giochi “Mairie de Nice” per farlo divertire. Ci sono un sacco di attrazioni (interamente fatte in legno) per i bambini che ricreano l’ambiente marino: tartarughe, balena, vascello. Uno stupendo parco giochi, divertente e soprattutto molto sicuro dato che all’ingresso e all’uscita del parco sono presenti appositi cancelletti che i genitori chiudono in modo da far correre liberi i propri bambini.

mairie de nice

mairie de nice

Vivere la natura nei giardini sparsi per la città

In giro per Nizza ci sono svariati parchi, uno più bello dell’altro. Totalmente fioriti, curati e sorvegliati. Molti di questi dispongono di opere d’arte e fontane zampillanti.

Oltre ad aver apprezzato ed esserci rilassanti nel parco Promenade du Paillon, abbiamo anche avuto modo di vedere il Jardin Albert 1er. Uno tra i parchi più antichi della città, qui si possono osservare varie specie di palme e di roseti antichi. All’interno del giardino vengono spesso proposti festival musicali.

Respirare profumo di mare mentre si passeggia lungo la Promenade des Anglais

Dopo pranzo cosa c’è di meglio che passeggiare lungomare?
E’ una giornata calda e pranzare sotto il sole ci ha accaldato. Ci spingiamo lungomare per farci incantare da questo stupendo colore dell’acqua, adesso capisco perchè si chiama Costa Azzurra. L’acqua del mare ha veramente un colore azzurro delicato, brillante e trasparente.

promenade des anglais nizza

promenade des anglais nizza

Sul lungomare tira aria, si sta benissimo. L’aria mi muove i capelli, respiro a pieni polmoni il profumo di iodio. Nella mia testa penso: “ma quanto adoro il mare, il suo colore, il suo profumo inconfondibile”.

Percorriamo un bel tratto di Promenade, nel frattempo che Teddy si fa un riposino, fino ad arrivare alla Promenade Cotière per godere di un panorama mozzafiato sulla costa di Nizza.


Promenade Cotiere nizza
Nell’ultimo tratto di Promenade, il “Quai des Etats-Unis” osserviamo le abitazioni di “una volta”, questo è l’accesso alla parte vecchia della città ed è dove noi vogliamo dirigerci.

La città vecchia

Se Nizza mi ha da subito colpita, la parte vecchia della città mi ha completamente incantato con le sue meravigliose casettine tipiche, i localini e i colori.

Mentre si passeggia sul lungomare basta ogni tanto voltarsi verso gli hotel fronte mare e quando si iniziano a vedere degli edifici bassi, un po’ spartani e totalmente diversi dai lussuosi e moderni alberghi lungo la costa, allora si capisce di essere entrati nella città vecchia.

quai des etats unis

Facciamo accesso a questa parte della città utilizzando la stradina Rue Jules Gilly ed oltrepassiamo gli antichi archi con le scritte incise. Arriviamo proprio davanti ad una stupenda chiesetta: la “Chapelle de la Très-Sainte-Trinité et du Saint-Suaire de Nice”.

chiesetta nizza

Percorriamo tutta Cours Saleya, la via ricca di ristorantini ed entriamo nel coloratissimo Marchè aux Fleurs (lo storico mercato dei fiori). Questa è la zona del mercato dove si possono trovare nei vari giorni della settimana bancarelle che vendono oggetti di antiquariato, ortofrutta ma soprattutto meravigliosi fiori.
Adoro questa piazza, baciata dal sole e contornata da edifici stupendi, colorati e curati nei dettagli.

marchè aux fleurs

marchè aux fleurs

marchè aux fleurs

Ecco la Nizza vecchia, perdetevi tra le sue vie, i negozietti e i locali. Sono sicura che ne uscirete sicuramente innamorati.

negozio nizza

negozio souvenir nizza

Vedere Nizza dall’alto della collina del Castello

Durante la vostra passeggiata sulla Promenade des Anglais, dopo aver passato il Quai des Etats-Unis, guardate in alto dritti davanti a voi per vedere un torrione e una bella scalinata ripida.

Raggiungere la cima è un po’ una scarpinata, ma se volete vedere Nizza dall’alto allora vale la pena percorrerla. Per chi non vuole usare le scale, può scegliere di salire in ascensore oppure a bordo del trenino turistico.

Sulla collina un tempo sorgeva il Castello, distrutto parecchi secoli fa. Ora sono ancora visibili alcune rovine, il museo e una cascata e rimane ovviamente la vista meravigliosa su tutta la città e la costa.

Shopping, cibo e musei

Dopo aver visto tutte queste meraviglie, lasciatevi trasportare da ciò che vi diverte di più, in base a quello che questa città offre. Per esempio per gli amanti dell’arte, sono presenti numerosi musei (per i dettagli vi consiglio appena messo piede a Nizza di recarvi al punto informazioni vicino alla stazione per prendere la mappa della città e chiedere consigli alle hostess). Per i buongustai, sono presenti numerosi ristorantini molto carini in cui degustare qualche specialità francese. Agli amanti della moda, consiglio di lasciarvi totalmente trasportare dallo shopping sfrenato negli splendidi negozi e data l’ampia scelta riuscirete sicuramente a soddisfare le vostre esigenze, in base al vostro budget .

avenue medecin nizza

Ho avuto modo di vivere questa città solamente per un giorno ed è troppo poco per quello che offre: divertimento, cultura, cibo. Sicuramente in un giorno abbiamo potuto vedere i posti più famosi e speciali, ma sono convinta che Nizza riservi un sacco di posticini di nicchia ancora più belli. Quindi sì, io e la mia famiglia ci auguriamo di farci presto ritorno!!



Booking.com

Written By
More from Cristina

Barcellona in due giorni

Barcellona è una splendida città visitabile comodamente in anche soli due giorni,...
Read More