Cinque Terre: cosa vedere in un weekend

Qualche annetto fa, a Maggio, abbiamo deciso di regalarci un weekend alle cinque terre. Una meravigliosa gita immersi nella natura tra mare, sole, lunghe camminate e tanto buon cibo. Abbiamo affittato una camera a Corniglia con una splendida vista sul mare e da lì abbiamo cominciato a visitare una per una le splendide cinque terre.

Innamorarsi delle Cinque Terre

Prima di partire avevamo deciso di andare fino a La Spezia e parcheggiare la macchina lì per poi recarci in treno fino a Corniglia, ma dato che i posteggi erano tutti a pagamento (e lasciarla per due giorni ci sarebbe costato un occhio della testa), abbiamo deciso di andare diretti in macchina.

L’arrivo a Corniglia

Si parte… destinazione: Corniglia!!
Le strade da affrontare sono strette, tortuose e in salita. Dopo un paio di curve mi viene la nausea perciò mi metto io al volante fino a destinazione. Il tragitto non è breve ma piano piano si arriva comodamente.
Una volta arrivati a Corniglia, posteggiamo e ci rechiamo con i nostri trolley alla camera che abbiamo affittato. Una bellissima camera moderna in stile “marinaro”, ben arredata e pulita, comprensiva di bagno e di una splendida vista sul mare. Corniglia è proprio a picco sul mare, è una cittadina molto caratteristica che si sviluppa su un’altura.

corniglia

camera corniglia

Durante il tragitto abbiamo potuto gustarci già un pochino il paesaggio e le prime impressioni sono state molto positive: l’idea è quella di un posto immerso nella natura, tra il verde e il mare, ancora selvaggio e non interamente contaminato dall’uomo.

corniglia panorama

Manarola: casette colorate a picco sul mare

Visto che siamo appena a metà mattinata, decidiamo di scendere verso il mare e  prendere il treno che ci porta a Manarola.

Appena scesi dal treno ci troviamo davanti la via principale e la percorriamo gustandoci i deliziosi profumi di cibo, osservando i negozietti tipici e le casette tutte colorate (sono veramente carine).
Manarola è quella che ho preferito. E’ deliziosa, suggestiva e con una bellissima passeggiata a picco sul mare, soleggiata e con un panorama spettacolare.

manarola paese

Dato che si avvicina l’ora di pranzo, compriamo in un negozietto alcuni tranci di focaccia che mangiamo seduti su un muretto proprio accanto al mare. I turisti affollano tutto il paesino ma è comunque molto bello pranzare qui, con una vista eccezionale sul mare e sul paese.

Dopo pranzo ci incamminiamo lungo la passeggiata, interamente soleggiata e a picco sul mare. Osservando il paesaggio da qua sopra i colori diventano ancora brillanti, la natura pare ancora più selvaggia e il mare si colora di un blu fantastico. E’ una camminata molto suggestiva che consiglio a tutti.

manarola

manarola passeggiata

manarola passeggiata

A Manarola è possibile scorgere da lontano sulle terrazze il presepe gigante, che ogni anno nel periodo natalizio si illumina diventando uno dei presepi più grandi del mondo.

Dopo aver camminato per un po’ ed esserci goduti il paesino di Manarola, decidiamo di spostarci a Riomaggiore.

riomaggiore

Riomaggiore e la passeggiata dell’amore

Anziché utilizzare il treno, decidiamo di affrontare la passeggiata dell’amore. Vi consiglio di scegliere questa alternativa perché godrete di una vista mozzafiato sul mare e la camminata è molto carina e romantica, troverete tantissimi lucchetti lungo il percorso.
La camminata dura circa mezz’ora affrontata a passo tranquillo, dopodiché vi ritroverete a Riomaggiore.

passeggiata dell'amore

passeggiata dell'amore

Riomaggiore è una cittadina carina ma un po’ più commerciale rispetto le altre. Le case sono molto carine ma ci sono pochi scorci suggestivi e nessuna passeggiata che mi ha veramente estasiato.

riomaggiore paese

Per chi ha molto tempo a disposizione consiglio di visitare la chiesa di San Giovanni Battista. Si può inoltre osservare da lontano il Castello di di Riomaggiore e sullo sfondo i vigneti.
Non restiamo molto in questo paese ed essendo pomeriggio inoltrato decidiamo di tornare a Corniglia per visitarla meglio.

La stupenda Corniglia

Corniglia come dicevo è l’unica tra le cinque terre ad essere in una posizione elevata rispetto al mare. E’ molto tranquilla, deliziosa e suggestiva. E’ ricca di locali e negozietti ma senza essere troppo commerciale.

corniglia paese
Una volta qui ci godiamo un po’ il panorama passeggiando per le varie viuzze e osservando la chiesa di San Pietro. Si sta proprio bene in questi paesini ma è quasi ora di cena perciò andiamo in camera a sistemarci.

Decidiamo di cenare in un ristorantino a Corniglia posto all’ingresso del paese, guardando il mare e mangiando pesce, veramente molto romantico.
Dopo cena ci facciamo ancora una breve passeggiata per il paese e poi dritti a nanna!!

corniglia tramonto

Il secondo giorno, dopo esserci svegliati e preparati, usciamo dalla camera e passeggiamo lungo la viuzza principale fino ad un piccolo piccolo molto carino in cui facciamo colazione.
Ci dirigiamo alla stazione e prendiamo il treno, questa volta la meta è: Vernazza.

Vernazza e il castello panoramico

Vernazza è un paesino molto carino e per nulla piccolo, ci sono un sacco di cose da vedere e visitare. Diamo uno sguardo in generale al paese e visitiamo la chiesa di Santa Margherita.

vernazza chiesa

vernazza paese
Saliamo una gradinata e arriviamo in cima al paese, qui possiamo camminare un po’ gustandoci le viuzze carinissime e faticando per le ripide salite.

Una volta in cima decidiamo di visitare il castello Doria, molto bello da vedere soprattutto perché da lassù la vista è eccezionale e il mare sembra sempre più blu.
Visitiamo la fortezza e la torre, scattiamo un mucchio di foto e poi scendiamo di nuovo fino al mare.

vernazza panorama

Decidiamo di mangiare in un ristorante nella piazza centrale guardando il mare con un buon fritto misto di pesce e patatine.
Dopo aver mangiato, ci sediamo su un muretto proprio sul mare bagnandoci i piedi e ci abbronziamo un po’.

Monterosso al mare: spiagge e natura

A metà pomeriggio torniamo alla stazione e ci rechiamo a Monterosso al Mare.
Passeggiamo un po’ lungomare, la spiaggia è affollata di persone che prendono il sole. Alla fine della camminata guardiamo l’enorme roccia e rimaniamo affascinati dall’enorme gigante in pietra chiamato Statua di Nettuno.

monterosso al mare

monterosso al mare gigante

Visitiamo il centro storico del paese, la chiesa di San Giovanni Battista e la statua di San Francesco d’Assisi. passeggiando si avrà una splendida vista sul mare e si potrà addocchiare Torre Aurora.

monterosso al mare san francesco

monterosso al mare torre aurora

monterosso al mare panorama

Dato che è già tardi e la stanchezza nelle gambe si fa sentire, decidiamo di ritornare a Corniglia e partire per tornare a casa.

Un weekend rilassante

Consiglio di visitare le cinque terre in primavera dove potrete già godere del caldo e non troverete troppo affollamento. Ogni paesino è completamente diverso dagli altri, ognuno ha le proprie caratteristiche e sa regalare scorci bellissimi da togliere il fiato, il mare è pulitissimo e di un blu acceso. E’ un paesaggio che vi regalerà sicuramente delle emozioni e dei momenti indimenticabili, è difficile spiegare a parole la bellezza di questi luoghi, l’unico consiglio che posso darvi è di prenotare una camera e lasciarvi incantare dalle cinque terre.

Written By
More from Cristina

Viaggio negli Stati Uniti – New York

Dopo aver terminato il tour della West Coast, ecco come prosegue il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.