Castello di Fenis

Oggi la valigia non ci serve… mettiamo lo zaino in spalla e partiamo verso una nuova meta: il castello di Fenis.

Sono sempre stata amante dei castelli. Ogni volta che ne visito uno mi immagino le dame di corte che indossano quei lunghi abiti scamosciati, le serate del gran ballo e delle cene sedute in quei tavoli lunghissimi dove quasi non riesci a fare un dialogo. Le stanze dei castelli sono fredde, molti di questi nascondono storie di fantasmi, altri di cuori infranti e amori distrutti. Eppure i castelli hanno un non so che di affascinante, una bellezza misteriosa.

castello fenis

Raggiungere il castello

A Fenis, in Valle d’Aosta, è possibile visitare uno stupendo castello, facilmente raggiungibile percorrendo l’autostrada A5. Una volta usciti dall’autostrada, basta entrare in paese e sulla strada principale si trova comodamente l’accesso al castello.

castello di fenis

A differenza di altri castelli o forti situati in Valle d’Aosta come Verres o Bard, questo castello non è stato eretto su promontori rocciosi. L’unica difesa che possiede è la doppia cinta muraria, punto caratteristico del castello.

Già a prima vista ci si accorge del fatto che in passato era la residenza di persone prestigiose. Ma spingendosi sempre più vicino ci si rende veramente conto della bellezza di questo castello. E’ una costruzione tenuta in maniera ottima che non dimostra di certo i secoli che ha.

castello di fenis

Per visitare questo castello vi occorrono poche ore a disposizione, io per esempio l’ho visitato in mattinata.
Oltrepassate la prima cinta muraria e, dopo aver pagato il biglietto d’ingresso (5 € il biglietto intero), avrete accesso al cortile del castello, potrete così osservare l’esterno del castello e percorrere i piccoli vicoli fino ad arrivare all’entrata di esso.

L’interno del castello si visita soltanto con la guida. Io ho trovato una signora molto brava, preparata e simpatica. Vi racconterà la storia di questo imponente castello mediovale, iniziato a costruire nel XIV-XV secolo e dai testi trovati sembrerebbe che inizialmente fosse di proprietà del visconte di Aosta Gotofredo di Challant.

La visita dura circa mezz’oretta. Consiglio di visitare questo castello perchè molto suggestivo e imponente.

Written By
More from Cristina

Provenza: viaggio nel sud della Francia con la lavanda in fiore

Quando penso alla provenza mi vengono in mente ampie distese di lavanda,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.