Primavera in Piemonte: 6 gite fuori porta da fare con i bambini

E’ appena arrivata la Primavera, per me una delle stagioni più belle dell’anno. Stare all’aria aperta sentendo sulla pelle il calore dei raggi solari, respirare i profumi dei fiori appena sbocciati, rimanere incantati dai mille colori.
Se prima di diventare mamma all’arrivo di questa stagione non aspettavo altro che iniziare a fare le gite fuori porta, adesso non sto più nella pelle per attendere il bel tempo e uscire di casa. L’inverno si sa regala meno attimi fuori casa, specialmente con i bambini. Per via del freddo non si può pretendere di stare molto all’aria aperta senza rischiare di congelarsi.
E così con l’arrivo della bella stagione, via che si parte verso nuovi posti da esplorare e altri luoghi a cui siamo affezionati in cui tornare. Come dico sempre, che sia vicino o lontano, un viaggio è sempre una buona cosa!!

6 posti da vedere in primavera in Piemonte con i bambini

Oggi voglio darvi qualche idea per un viaggetto o gita fuori porta da fare in primavera insieme ai bambini (perfette anche in coppia) per divertirsi stando all’aria aperta e visitando posti suggestivi della mia terra, il Piemonte.

Scoprire la fauna e la flora di Villa Pallavicino

A Stresa, sul Lago Maggiore, esiste un luogo in cui appena si mette piede all’interno si è circondati da una miriade di piante e fiori e si possono osservare tantissime specie di animali. Questo posto si chiama Villa Pallavicino e se volete trascorrere una stupenda giornata nella natura rilassandovi e divertendovi, questo è il posto che fa per voi.

villa pallavicino

L’ampio parco che circonda la villa ottocentesca posta su una collina, oltre a offrirvi un’esperienza indimenticabile con gli animali, vi regalerà una vista suggestiva sul lago Maggiore. Ci sono più di quaranta specie diverse di animali e inoltre è presente una fattoria didattica, la gioia dei bambini. La fattoria ospita caprette tibetane, daini e lama, che si possono accarezzare in totale libertà.

fattoria didattica

villa pallavicino stresa

Visitare le Isole Borromee sul Lago Maggiore

Mentre siete sul Lago Maggiore, dopo aver visitato la bellissima Stresa, salite sul battello alla scoperta delle Isole Borromee. Le isole sono tre: Isola Bella, Isola dei Pescatori e Isola Madre.

isola dei pescatori

L’Isola dei Pescatori è la più piccola e caratteristica, ricca di scorci suggestivi sul lago. Splendidi giardini con fiori e piante esotiche rendono famosa l’Isola Bella con la possibilità di visitare le stanze della villa barocca. L’isola Madre invece è la più grande e possiede uno storico palazzo arredato con mobili provenienti da varie dimore della Famiglia Borromeo.

isola dei pescatori

Con una decina di euro a persona, trascorrerete una giornata indimenticabile sulle isole, rilassandovi, visitando giardini bellissimi ed osservando il lago da una nuova prospettiva. Salire sulla barca è un divertimento assicurato per i più piccoli.

isole borromee

Vivere un’esperienza unica al Rifugio degli Asinelli a Sala Biellese

A Sala Biellese esiste un posto in cui gli asini vengono accuditi e fatti crescere in armonia e in libertà: il Rifugio degli Asinelli. Potrete avvicinarvi alle recinzioni e accarezzarli, sono animali molto docili ma prestate comunque attenzione.

rifugio degli asinelli

La visita al rifugio è totalmente gratuita e potrete girare liberamente senza avere limiti di tempo. I bambini e gli adulti vivranno un’esperienza unica in cui potranno scoprire questi splendidi animali attraverso alcune attività.
Se vi è piaciuto il rifugio e vi hanno intenerito questi animali, potrete inoltre decidere di adottare un asinello tramite il sito web ufficiale.

rifugio degli asinelli

Una giornata a spasso per il Lago d’Orta

Il lago d’Orta offre molti paesini tranquilli e graziosi, ma la mia meta preferita rimane sempre Orta e l’Isola di San Giulio.

orta

Se Orta saprà sorprendervi con le piccole viuzze caratteristiche, gli scorci suggestivi sul lago e le piazzette in cui sedersi in un bar per mangiare un gelato guardando il panorama tutto intorno, allora l’Isola di San Giulio vi incanterà totalmente.

Dopo aver percorso le stradine di Orta, aver osservato il giardino di Villa Bossi e la chiesa di Santa Maria Assunta, recatevi a Piazza Motta. Una volta qui, prendete il battello e raggiungerete l’Isola di San Giulio in pochissimi minuti.

isola san giulio

Visitate la Basilica di San Giulio con le spoglie del Santo e poi cominciate la passeggiata lungo la via del silenzio e della meditazione che vi porterà a costeggiare tutta l’isoletta.

isola san giulio

Pranzo in agriturismo e corse all’aperto tra Monferrato e Langhe

La primavera insieme all’autunno, sono le stagioni ideali per recarsi nel Monferrato e nelle Langhe. Terre famose per le colorate campagne, il cibo squisito e i vini di qualità.
Vi consiglio di fermarvi a pranzare in un agriturismo o in una trattoria con specialità tipiche del Piemonte. Potrete assaggiare il vitello tonnato, i peperoni in bagna cauda, il fritto misto alla piemontese, gli agnolotti, il bunet. Dopo aver pranzato potete decidere di visitare qualche castello, chiesa o paesino patrimonio dell’Unesco.

panorama langhe

Nel Monferrato vi suggerisco di visitare gli splendidi castelli di Camino e di Gabiano oppure spingervi fino alla Cittadella di Alessandria, un’insolita architettura militare fortificata risalente al XVIII secolo.

Se invece preferite visitare le Langhe, allora dovete assolutamente fermarvi negli splendidi paesini di La Morra e Monforte d’Alba per avere una meravigliosa vista sulle colline. Sicuramente fare tappa ad Alba per visitare il centro città osservando le storiche torri, il Duomo e la Chiesa di San Domenico. Infine non dimenticate di recarvi a Grinzane Cavour e visitare l’interno del castello.

I bambini in questi luoghi potranno sentirsi liberi di correre tra le solitarie vie sterrate, dove poche macchine passano e ci si può divertire con poco.

monforte d'alba

Passeggiata nel borgo medievale al Parco del Valentino a Torino

Quando penso alla primavera, penso al Parco del Valentino, una zona bellissima di Torino che ogni volta che vedo ne rimango affascinata. Il Parco del Valentino, situato sulle rive del Po, è un immenso giardino dove riposarsi e rilassarsi sdraiati sui prati, fare un pic-nic, lasciar correre e giocare liberi i bambini. Oltre ad immergervi in quest’oasi di pace al centro di una grande città, potrete entrare in un’atmosfera unica attraversando il borgo medievale situato proprio all’interno del parco.

borgo parco valentino

In realtà il borgo è stato realizzato soltanto durante il 1800 per rendere tributo alle antiche tradizioni storiche e culturali del Piemonte. Passeggiando lungo la via del borgo medievale si può rivivere la magia dei secoli passati, ammirando edifici in perfetto stile medievale. Inoltre si possono visitare diverse botteghe, tra le quali quella del ferro battuto, la stamperia, la panetteria e la strada dei vini torinesi.

Queste sono soltanto alcune tra le tante gite fuori porta che si possono fare durante la primavera in Piemonte. Sono molto curiosa di sapere se avete visitato qualcuno di questi posti e se vi è piaciuto, oppure se avete un luogo del cuore che volete consigliarmi.

More from Cristina

Cosa fare in autunno?

Le foglie cadono dagli alberi e formano sui prati disegni stupendi dai...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.